La valeriana, pianta originaria dell’Europa, viene usata da secoli nella medicina popolare grazie alle sue potenti proprietà.

Nell’antichità riconoscevano nelle sue foglie aromatiche e rinfrescanti proprietà utili per curare ferite, gonfiori, rotture e cancrena.

La valeriana e i suoi benefici sul sistema nervoso centrale

Il componente più importante della valeriana è il suo olio essenziale, il quale è unito a molti acidi organici, fra i quali l’acido isovalerato.

Si tratta di una delle piante più importanti fra quelle che riescono ad agire sul nostro sistema nervoso, quello degli organi digestivi e quelli regolati dal sistema neurovegetativo.

Benefici della valeriana

  • Riduce lo stress
  • Aiuta a combattere la depressione
  • Agisce contro l’insonnia
  • Rilassa le convulsioni
  • Blocca l’epilessia
  • Agisce contro il mal di testa
  • Allevia il mal di stomaco
  • E’ un ottimo sedativo
  • Allevia i dolori mestruali e i sintomi della menopausa
  • Viene usata per trattare deficit di attenzione ed iperattività
  • Allevia i dolori muscolari

Si può consumare la valeriana sotto forma di infuso, pastiglie o gocce. Ricordati di leggere attentamente le indicazioni.