in

Ecco alcuni rimedi naturali per alleviare il prurito alla gola

Molte persone soffrono costantemente di dolore, bruciore o prurito alla gola. Questo costante prurito è fastidioso, ma può essere trattato con alcuni rimedi naturali e con alcuni accorgimenti.

Il prurito alla gola può verificarsi per vari motivi:

  • Infezione di virus o batteri.
  • Allergie.
  • Infezioni delle vie respiratorie.
  • Fumi tossici e inquinamento atmosferico.
  • Continui cambiamenti climatici.
  • Non bere abbastanza acqua.

Anche se raramente questo problema diventa serio, se è costante può influenzare le nostre attività quotidiane. Tossire molto a volte ci rende difficile parlare o mangiare tranquillamente.

A volte il prurito alla gola è accompagnato da irritazione e arrossamento. Questo ci porta a sentire il bisogno di schiarirci la gola.

E dobbiamo fare attenzione quando lo facciamo, perché le nostre corde vocali sono delicate e possono lesionarsi.

Di solito è sufficiente trattare direttamente il prurito alla gola, ma se il mal di gola è causato da allergie o da reflusso, è necessario affrontare direttamente queste condizioni.

Possiamo utilizzare molti rimedi naturali per ridurre la sensazione di irritazione che causa prurito alla gola. A seguire vi lasciamo un elenco dei rimedi naturali più efficaci a tale scopo.

Rimedi naturali per il prurito alla gola

Miele

Il miele è un rimedio naturale per alleviare qualsiasi sintomo legato alla gola.

Si tratta di un prodotto che ha proprietà antibatteriche e anti-infiammatorie che aiutano a combattere il formicolio o prurito alla gola.

Per alleviare il prurito alla gola o la tosse, si consiglia di prendere 2 cucchiaini (15 g) di miele prima di andare a letto.

Consultate questo articolo Benefici di prendere ogni giorno un cucchiaio di cannella e miele

Infuso di zenzero

Un altro rimedio per alleviare il formicolio alla gola è bere un infuso di zenzero.

Lo zenzero rilassa le vie respiratorie e calma anche la tosse grazie alle sue proprietà espettoranti.

In questo modo riusciamo a liberare le vie respiratorie e dona al contempo una sensazione di sollievo e freschezza.

Ingredienti

  • Una tazza di acqua (250 ml)
  • 1 o 2 cucchiai di radice di zenzero grattugiato o a pezzetti (20 g)
  • Un cucchiaio di miele (25 g) (opzionale)

Preparazione

  • Scaldare una tazza di acqua e, quando giunge a bollore, aggiungere lo zenzero.
  • Lasciare in infusione per 10 minuti, fino a quando avrà preso un colore giallastro.
  • Lasciate riposare e raffreddare.

Modalità di consumo

  • Una volta che la bevanda avrà raggiunto una temperatura sopportabile, si può procedere ad assumerla a sorsi.
  • Si consiglia di non togliere i pezzetti di zenzero, anzi è meglio masticarli.
  • È possibile aggiungere un cucchiaio di miele per rendere l’infuso ancora più calmante.

Tè al limone

Il tè al limone caldo calmerà il prurito alla gola.

Il limone è un agrume ricco di vitamina C, la quale ci aiuta a prevenire le malattie respiratorie.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 2 bucce di limone
  • 6 cucchiai di succo di limone fresco (60 ml)

Preparazione

  • Mettere l’acqua sul fuoco e aggiungete le bucce di limone.
  • Fate bollire per 10 minuti.
  • Togliete dal fuoco e mescolate con il succo di limone.
  • Bevetelo almeno tre volte al giorno.

Gargarismi con acqua marina

Un altro rimedio utile per combattere il formicolio alla gola è fare dei gargarismi con dell’acqua marina. Il sale permette di eliminare qualsiasi agente esterno presente, come polvere, lanugine o batteri.

Il risultato è un sollievo alla gola senza la sensazione di secchezza. Sebbene questo rimedio possa non essere piacevole per via del gusto, realizzarlo almeno una volta al giorno garantisce buoni risultati.

Se non avete acqua marina per effettuare i gargarismi, potete prepararla in casa seguendo questi passaggi:

Ingredienti

  • Una tazza di acqua (250 ml)
  • ½ cucchiaino di sale (5 g)

Preparazione

  • Bollire l’acqua.
  • Togliere dal fuoco, aggiungere il sale e mescolare bene.
  • Procedete con i gargarismi quando l’acqua è tiepida.

Succo di aloe vera

Il succo di aloe vera contiene molte vitamine, enzimi, minerali e composti anti-infiammatori, ideali per lenire la gola.

L’aloe viene utilizzata anche per trattare e ridurre i sintomi del reflusso gastroesofageo, che è una delle possibili cause del prurito alla gola.

L’ingestione di ¼ di tazza di succo di aloe vera venti minuti prima di un pasto riduce il bruciore e il prurito alla gola.

Ingredienti

  • 2 grandi foglie di aloe vera
  • 1 tazza di succo di agrumi (250 ml) (può essere di limone, di arancia o altri agrumi a vostra scelta)
  • ½ tazza di acqua (125 ml)

Preparazione

  • Rimuovete le spine e lavate bene le foglie di aloe vera.
  • Dividete in due la foglia e con un cucchiaio rimuovete il gel contenuto all’interno (fate attenzione a non grattare la corteccia di colore giallo).
  • Mettete in un frullatore l’acqua, il succo di agrumi e il gel di aloe vera, in modo da mescolare bene il tutto.
  • Mettete in un bicchiere e godetevi la vostra bevanda.

Aceto di mele

Il formicolio alla gola può anche essere trattato con l’aceto di mele. In questo caso vanno fatti dei gargarismi.

Ingredienti

  • ¼ tazza di acqua calda (62 ml)
  • ¼ di tazza di aceto di mele puro (62 ml)

Preparazione

  • Mescolate bene i due ingredienti con un cucchiaio o un frullatore.
  • Prendete piccoli sorsi e iniziare a fare gargarismi per circa 15 secondi.
  • Sputate l’acqua, senza deglutire, e ripetete la procedura due volte al giorno.

Bere più acqua

Il prurito, il bruciore e la secchezza alla gola sono spesso il risultato di disidratazione, in quanto non vi è abbastanza muco per lubrificare e proteggere i tessuti sensibili.

  • Dovremmo impegnarci a bere ameno 8 bicchieri di acqua al giorno.
  • Bere acqua è molto importante in caso di raffreddore o influenza, perché si perdono molti liquidi attraverso la sudorazione (febbre) e molto muco (starnutendo e soffiandosi il naso).

Altri accorgimenti per proteggere la gola

  • Evitate le bevande che contengono caffeina come caffè, tè e bevande gassate, in quanto possono causare disidratazione.
  • Il fumo è nocivo per la gola e provoca prurito e irritazione (e molti altri problemi di salute). Considerate la possibilità di smettere o almeno di ridurne il consumo.
  • Proteggete la vostra voce. Quando si parla, si urla o si canta in modo troppo forte, la gola subisce un sovraccarico che provoca disidratazione e prurito. Se pensate che sia questa la causa del formicolio, cercate di far riposare la voce (non parlate, non cantate, non gridate) per almeno una o due ore al giorno.

via ViverePiùSani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Ecco come combattere le afte in bocca con 6 rimedi naturali

Ecco gli alimenti che contengono Vitamina E e che ci proteggono da moltissime malattie