Come eliminare le cicatrici con i rimedi naturali – di Redazione Donna

Le cicatrici, che ci ritroviamo dopo un intervento chirurgico, un piccolo incidente o anche dopo acne e varicella, possono metterci a disagio con gli altri, soprattutto se in zone evidenti di viso e corpo. Vediamo come eliminarle o attenuarle grazie ai rimedi naturali.

Quando ci procuriamo una ferita, ma anche dopo una forte acne o la varicella, la pelle, per riparare la lesione, mette in atto il processo di cicatrizzazione che può lasciare dei segni evidenti sulla nostra pelle.

Le cicatrici si distinguono in bianche e rosse: le prime sono quelle ormai secche e prive di irritazioni cutanee mentre, le rosse, non solo presentano una discromia della pelle, ma sono anche in rilievo e sono le più difficili da trattare e necessitano spesso di un piccolo intervento chirurgico per essere eliminate.

Le cicatrici bianche invece, soprattutto se sono poco profonde e di piccole dimensioni, possono essere eliminate o attenuate anche con rimedi naturali.

Rimedi naturali per eliminare le cicatrici

Ognuno di noi, nel corso della vita, si è procurato una cicatrice per i più svariati motivi: dopo una varicella, dopo un’acne severa, oppure dopo incidenti o interventi chirurgici.

Spesso, soprattutto quando le cicatrici riguardano zone del corpo in evidenza come viso, gambe e braccia, possono procurare imbarazzo.

Di sicuro i trattamenti con rimedi naturali sono più efficaci su cicatrici “nuove” e non particolarmente profonde (in questi casi si può ricorrere a trattamenti specifici ed è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo).

Ma vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci per  eliminare o rendere meno evidenti le cicatrici.

Miele: grazie all’elevato contenuto di vitamina C possiede delle proprietà cicatrizzanti che contribuiranno a far guarire più in fretta una ferita fresca ma anche a rendere meno evidente una cicatrice già formata.

Per trarre maggiori benefici è perfetto un impacco a base di miele, da creare a casa con un cucchiaino di miele che andrete a massaggiare sulla zona interessata lasciandolo in posa per 30 minuti. Buono per eliminare le cicatrici da taglio, chirurgiche o sul viso.

Succo di limone

Grazie alle sue proprietà schiarenti attenua il rossore e aiuta la rigenerazione della pelle.

Bagnare un batuffolo di cotone nel succo di limone e applicatelo sulla cicatrice lasciando agire per 10 minuti.

Il limone rende la pelle più sensibile ai raggi solari quindi, se dovete esporvi al sole, usate una crema ad alta protezione solare applicandola ogni ora. Rimedio ottimo per eliminare le cicatrici sulle gambe.

Olio extravergine di oliva: è ottimo per massaggiare le cicatrici, ricco di vitamina E e antiossidanti naturali aiuta a schiarire anche le cicatrici vecchie dal viso.

Strofinate direttamente l’olio extravergine di oliva sulla cicatrice e massaggiate per almeno 5 minuti in modo da ammorbidire la pelle e lasciare in posa per 10 minuti. Questo rimedio casalingo è utile per eliminare i cheloidi.

Ananas: è un ottimo rimedio naturale per curare la cicatrici dell’acne sul viso. È ideale creare una maschera con la polpa di mezzo ananas frullata e il succo di un limone: dovrete miscelare il composto per renderlo omogeneo, dopodiché basterà applicarlo sul viso e lasciarlo in posa per 15 minuti prima di risciacquare.

Olio di mandorle: per riparare i tessuti potete creare un composto con l‘olio di mandorle dolci, olio di jojoba ed estratto di semi di uva.

Miscelati i tre ingredienti dovrete applicarli con un batuffolo di cotone sulla cicatrice tamponando per qualche minuto.

Burro di cacao: grazie alla sua azione nutriente ed emolliente agisce negli strati medi e esterni della cute rendendola più liscia.

È adatto anche alle cicatrici delle gambe e si può usare puro o in lozione, applicandolo dalle 2 alle 4 volte al giorno massaggiando in modo circolare fino a completo assorbimento. Utile soprattutto per eliminare le cicatrici da varicella e da acne.

Creme naturali per eliminare le cicatrici

Crema a base di estratto di cipolla: è un potente antinfiammatorio e inibisce la produzione di collagene della cicatrice aiutando ad attenuarla.

Si trova in forma di gel e si applica direttamente sulla cicatrice. È un trattamento lungo ma che può dare buoni risultati.

Gel all’aloe vera: le proprietà dell’aloe vera aiutano la pelle a rigenerarsi e ripara le cellule epiteliali danneggiate.

Potete provare l’aloe in gel, lozione o unguento da applicare sulla zona da trattare massaggiando anche più volte al giorno. È efficace anche per le cicatrici da acne su viso e braccia.

Pasta di cetrioli: potete preparare da soli questa pasta utilizzando il cetriolo che aiuta la pelle a restare morbida e tonica.

Sbucciate i cetrioli, togliete i semi e frullateli insieme a qualche fogliolina di menta, dopo aggiungete l’albume di un uovo che avrete precedentemente sbattuto.

Applicatelo sulla cicatrice e lasciate agire per 20 minuti, dopo risciacquate bene con acqua fredda. Ripetete almeno una volta a settimana.

Naturalmente, questi rimedi non sono immediati e, perché siano efficaci, è necessario essere costanti. Ovviamente, in caso di danni permanenti, è difficile eliminare del tutto il problema ma può essere comunque attenuato e migliorato.

Altri trattamenti per eliminare le cicatrici

Oltre ai rimedi naturali si può ricorrere ad altri trattamenti per provare a eliminare o a schiarire le cicatrici.

Esistono in commercio creme e gel a base di silicone da acquistare in farmacia senza ricetta medica, inoltre ci sono trattamenti che possono essere consigliati dal dermatologo come infiltrazioni di cortisone, peeling chimici (consigliato anche per le cicatrici di gambe e braccia), dermoabrasione o laser, quest’ultimo molto consigliato per le cicatrici da follicolite (peli incarniti), che si verificano spesso post depilazione.

Fino ad arrivare a piccoli interventi chirurgici, soprattutto quando si tratta di cicatrici rosse, più difficile da eliminare.

Consigli per trattare al meglio le cicatrici. Soprattutto in caso di cicatrici recenti, o almeno fino a quando sono arrossate, è meglio non esporsi al sole o comunque applicare una crema ad altissima protezione da applicare più volte durante la giornata.

Iniziate i trattamenti appena si formano le cicatrici e, se ci riuscite, cercate di prevenirne la formazione.

Ad esempio dopo un piccolo taglio: copritelo con una benda, idratate con una crema per non far formare le croste, esercitate delle pressioni leggere sulla ferita per impedire al collagene della cicatrice di sollevarsi e, infine, massaggiate la zona non appena si formerà la nuova pelle, di modo che sarà più morbida e la cicatrice sarà molto meno visibile.

Esfoliate regolarmente la pelle del corpo, importante quando si tratta di cicatrici su gambe e braccia, così da rimuovere le cellule morte e stimolare la ricrescita di nuovi strati di pelle.

Per attenuare le cicatrici del viso, anche quelle da acne, potete usare dei prodotti cosmetici per coprirli temporaneamente: fate uno scrub al viso, idratate la pelle, applicate del trucco coprente che sia più vicino possibile al colore della vostra pelle e usate una cipria per fissare il tutto. Fonte: donna.fanpage.it

via Informare per Resistere