Se massaggiare i talloni con la pietra pomice per eliminare le screpolature non produce gli effetti desiderati, hai un buon motivo per consultare il medico. In realtà, quel che associ all’indossare scarpe scomode o alla secchezza della pelle potrebbe rivelarsi il sintomo di una patologia seria.

I medici sostengono che ai talloni screpolati possono essere associate cinque malattie. Fai attenzione!

1. Varicosi

I talloni screpolati sono uno dei sintomi della dilatazione di vene varicose nascoste, che possono formarsi in profondità, sotto la pelle, e quindi non essere visibili. Nel contempo, i vasi sanguigni si occludono, la pelle che riveste i talloni non riceve i nutrienti necessari e comincia a screpolarsi.

Non c’è modo di sbarazzarsi delle vene varicose nascoste, ma il trattamento dovrebbe essere immediato, per prevenire complicanze.

Per rafforzare i vasi sanguigni, i medici raccomandano l’assunzione di rutina. Fonti comuni di vitamina P sono la polpa e e le pareti degli spicchi degli agrumi, così come il lampone, il ribes nero e il brier. Inoltre, assicurati di mangiare cavoli, pomodori, prezzemolo e aneto. Anche il grano saraceno è ricco di vitamina P.

Dovresti integrare alla tua alimentazione anche prodotti ricchi di vitamina C, come kiwi e peperoni dolci. L’acido ascorbico rafforza le pareti dei vasi sanguigni e riduce il gonfiore.

2. Funzionalità renale compromessa

Può sembrare che non vi sia alcuna correlazione tra talloni screpolati e reni, ma in caso di funzionalità renale compromessa aumenta il livello di urea nel sangue. Ciò compromette la normale circolazione sanguina, quindi la pelle si secca e i talloni si spaccano.

In caso di funzionalità renale compromessa, è fondamentale seguire un regime alimentare sano. Un alto livello di urea nel sangue indica un’eccessiva quantità di proteine nell’organismo, quindi bisogna limitarne l’assunzione.

3. Diabete mellito scompensato

Il diabete scompensato è una condizione in cui il livello di glicemia della persona che ne è affetta è costantemente alto e il trattamento non ha alcun effetto.

A causa di questa condizione, la pelle dei talloni sembra terra secca e spaccata, e le crepe, come al solito, sono profonde. Presta attenzione anche alle dita dei piedi: è possibile che si formino delle vesciche che poi scoppiano. Inoltre, possono comparire delle macchie di pigmentazione e, in questo caso, è consigliato un consulto medico e un approfondimento attraverso qualche esame mirato.

4. Micosi

In parole povere, la micosi è una malattia fungina. Se colpisce i talloni, può causare screpolature. Innanzitutto, il fungo danneggia lo strato superiore della pelle, insediandosi, nel tempo, più in profondità. Il tessuto che riveste l’area intorno al fungo può diventare bianco o verdastro. È fondamentale cominciare il trattamento. Consulta il medico, che prescriverà farmaci da assumere per via orale e per uso esterno. Inoltre, puoi anche integrare al tuo regime alimentare prodotti con proprietà antibatteriche e antimicotiche, come aglio, spinaci e brier.

5. Gastrite

Delle screpolature appena visibili sui talloni possono essere indicatrici di gastrite. Spesso vengono scambiate per una normale forma di secchezza della pelle, ma la differenza è tutta nei sintomi che le accompagnano: piccole crepe negli angoli della bocca, secchezza delle fauci e bruciore di stomaco. Si consiglia un controllo medico e di apportare modifiche all’alimentazione.

Se presenti pelle secca sui talloni, segui questa procedura.

Quali sono le misure da adottare contro i talloni screpolati?

  1. liberati di calzature scomode, fatte di materiali di scarsa qualità e che non si adattano bene al piede;
  2. segui le normali procedure igienico-sanitarie;
  3. lascia riposare i piedi di tanto in tanto, se cammini o stai in piedi a lungo;
  4. utilizza creme per idratare la pelle dei talloni.

Se hai messo in pratica tutte le misure per prevenire i talloni screpolati, ma non hai ottenuto risultati, consulta il medico. Il trattamento tempestivo può prevenire malattie o complicanze. Inoltre, condividi queste informazioni utili con i tuoi amici!

via Fabiosa


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell’articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall’utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.