,

L’Amminoacido che Protegge il Cuore, Guarisce le Ferite, Abbassa la Pressione e Migliora le Prestazioni Fisiche

loading...

Arginina cos’è?

L’arginina è un amminoacido essenziale fino ai 14 anni. Il corpo non è in grado di produrlo da solo fino a questa età, ma questa sostanza è importante per tutta la vita.

I bambini ottengono l’arginina che serve con gli alimenti. Gli adulti, invece, hanno bisogno di integrazioni se fanno molto sport, oppure se hanno dei particolari disturbi.

loading...

A cosa serve l’arginina e quali sono le modalità per assumerla? Quali sono le controindicazioni e il dosaggio? Ci sono effetti collaterali? Ecco come passare all’integrazione e tutte le informazioni a disposizione su questo prezioso aminoacido.

Proprietà

Quali sono le reali proprietà di questa sostanza? L’arginina agisce per combattere i problemi al cuore: migliora la circolazione sanguigna, aumentando la fluidità del sangue e agevolando la fluidità dei vasi sanguigni. Tuttavia essa non dovrebbe essere utilizzata a seguito di un attacco cardiaco: studi medici condotti recentemente indicano una più alta mortalità dopo un infarto proprio in quelle persone a cui era stata somministrata. I ricercatori ipotizzano che assumere L-arginina dopo un infarto possa aggravare gli effetti dello shock cardiaco.

In più, detossina. Quando si fa attività fisica, l’aminoacido sblocca i depositi di zuccheri, contribuendo a bruciare i grassi (= attività gluconeogenetica).

In alcune malattie, agisce come rimedio naturale: contro Alzheimer, problemi al sistema immunitario, colesterolo cattivo a livelli troppo alti, ed è un vero toccasana persino per migliorare la disfunzione erettile e la fertilità nell’uomo.

Chi soffre di oligospermia trova rimedio in integrazioni di questo aminoacido. Il corpo non può farne a meno in tenera età perché l’arginina crea i linfociti T, che intervengono direttamente contro virus e allergie.

Questa sostanza è fondamentale per mantenere alte le difese immunitarie, ma anche la mente ringrazia. Secondo una ricerca svolta nel 2013, sembra che avere minori concentrazioni di questo aminoacido sia un fattore di rischio per l’Alzheimer.

Altri casi in cui utilizzare l’arginina:

L’arginina può essere impiegata anche per altri casi tra i quali la pressione alta, l’emicrania, le disfunzioni sessuali nelle donne, la claudicazione intermittente e la cistite interstiziale.

Arginina: quando assumerla e come

L’arginina si può assumere sia con alcuni alimenti, sia con integrazione. Gli alimenti dove puoi trovare l’arginina in modo naturale sono:

  • Legumi (fave, ceci, lenticchie).
  • Soia.
  • Tuorlo d’uovo e carne bianca.
  • Mandorle.
  • Nocciole.
  • Arachidi.
  • Noci di diverse specie (noci pecan e noci brasiliane, per fare un esempio).
  • Semi di sesamo.
  • Semi di girasole.
  • Avena.
  • Mais.
  • Cereali.
  • Grano saraceno(link).
  • Riso integrale.
  • Cioccolato/cacao.

Per assumerla, bastano 5 mg al giorno. Negli sportivi o per chi soffre di particolari patologie, gli alimenti possono non bastare.

Per questo, ci sono gli integratori naturali. Si trovano in farmacia e in parafarmacia senza ricetta. Puoi trovarli anche in erboristeria. In alcuni casi, si trovano anche in palestra, soprattutto per chi pratica body building.

Prima dell’acquisto, chiedi al tuo medico di fiducia se puoi assumerla, perché ci sono delle controindicazioni.

Puoi trovare gli integratori alimentari naturali in compresse. La dose consigliata è di 3 grammi per 3 volte al giorno.

Controindicazioni

Perché chiedere al medico prima di ricorrere all’arginina, se è naturale? Semplice, perché può interagire con gli altri farmaci. In più, in condizioni come la gravidanza e l’allattamento, ne è sconsigliato l’utilizzo.

Infine, se soffri di herpes o di problemi ai reni, le dosi dovrebbero essere ridotte. Ricorda che, nell’adulto, si assume aminoacido in più rispetto a quanto già prodotto dall’organismo da solo.

In rari casi, si sono riscontrati i sintomi di intossicazione, come: nausea, diarrea, crampi allo stomaco. In rarissimi casi, invece, c’è chi manifesta reazioni allergiche alla sostanza.

Anche una carenza di arginina comporta conseguenze gravi per la salute. Oltre al mal di testa persistente, possono esserci alterazioni del sonno e problemi di concentrazione.

Consigli

L’arginina è fondamentale per l’organismo, ma per assumerlo devi prima vedere di quanto ne hai bisogno. Per problemi di erezione, bastano 0.5 grammi al giorno, mentre per l’attività sportiva o di fronte a ustioni gravissime, è importante aumentare il dosaggio.

Gli sportivi seguono i consigli del medico, passando da periodi di assunzione moderata a periodi dove non prendono l’integratore, ma assumono la quantità necessaria con gli alimenti giusti.

La regola è quella del: “Non troppo, non troppo poco”. Per restare in buona salute, questo aminoacido serve eccome, ma anche assumerne troppo comporta i suoi rischi.

via EvoluzioneCollettiva

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Inforna e mangia 6 spicchi d’aglio, e guarda cosa succede al tuo organismo

Come Bloccare e Curare le Carie in Modo Naturale, e Prevenire il Decadimento del Dente