Tra gli oli essenziali quello di lavanda è uno dei più delicati ma allo stesso tempo potenti. Insieme al tea tree oil è indubbiamente il più noto e apprezzato soprattutto per le sue proprietà calmanti sul sistema nervoso.

OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA, PROPRIETA’

L’olio essenziale di lavanda contiene circa 150 principi attivi e ciò ci fa intuire la sua efficacia nel trattamento di diverse problematiche di salute. La lavanda ha doti antinfiammatorie, antisettiche, antibatteriche e antifungine, antidepressive, sedative, antispasmodiche e analgesiche.

In aromaterapia questo olio essenziale si utilizza molto spesso per trattare problemi di ansia, depressione, insonnia ma anche per rilassare in un momento molto delicato come quello del parto, massaggiandolo delicatamente sulla zona dei reni e contribuendo così anche a ridurre il dolore.

Le proprietà dell’olio di lavanda contro l’ansia e la depressione sono state confermate più volte da ricerche scientifiche come quella che si è svolta in Florida su studenti di infermieristica sottoposti al test dello stress. Per quanto riguarda invece l’effetto sul mal di testa, le potenzialità di questo olio essenziale sono state messe in luce da uno studio di qualche anno fa dove si sono notati i benefici dell’utilizzo di questa essenza proprio sull’emicrania.

L’olio essenziale di lavanda si può utilizzare poi anche in caso di sinusite o congestione nasale anche se probabilmente a questo scopo esistono oli essenziali migliori come quello di eucalipto o pino.

Aggiungiamo ora un nuovo uso di questo fantastico olio essenziale a tutti quelli che già vi avevamo consigliato. Si tratta di una limonata alla lavanda perfetta per rilassare e dunque contrastare ansia e mal di testa. Vediamo come prepararla.

LIMONATA ALLA LAVANDA, COME PREPARARLA

Limonata alla lavanda, ingredienti

Per preparare la limonata alla lavanda vi occorrono i seguenti ingredienti:

Acqua (2 litri)

• Succo di 5 limoni

1 goccia di olio essenziale di lavanda (importante che sia 100% puro e dunque anche per uso alimentare)

• Rametti di lavanda (più che altro a scopo decorativo)

Miele a piacimento

Limonata alla lavanda, preparazione

La preparazione è semplicissima basta mescolare tutti gli ingredienti a freddo in una capiente caraffa d’acqua e bere al bisogno a temperatura ambiente. Il miele non è funzionale alla ricetta ma serve solamente per addolcire il sapore aspro del succo di limone, potete quindi metterne secondo i vostri gusti.

Per ottenere un effetto ancora più rilassante potete associare a questa bevanda anche altri utilizzi dell’olio essenziale di lavanda, eccone alcuni…

ALTRI MODI PER USARE LA LAVANDA CONTRO ANSIA E MAL DI TESTA

Oltre alla limonata potete agire contro ansia e mal di testa utilizzando l’olio essenziale di lavanda per fare un bel bagno rilassante la sera prima di andare a dormire (sciogliere 5/6 gocce di essenza in un cucchiaio o due di bicarbonato o sale da bagno) oppure semplicemente diffondendolo in camera da letto (1 goccia per ogni metro quadrato).

E’ possibile anche aggiungere 1/2 gocce di lavanda al vostro olio o crema per il corpo o per il viso in modo da poterne respirare l’aroma anche quando siete fuori casa. Un’ultima alternativa è quella di spargere qualche goccia di olio essenziale di lavanda su un fazzoletto di stoffa da portare sempre con sé inalando quando vi è più bisogno.

Francesca Biagioli – GreenMe