Supercibo anti invecchiamento, Maca regola di diverse funzioni del nostro corpo e potenzia la massa muscolare, ha proprietà energizzanti, afrodisiache e favorisce la fertilità. Per gli Inca un dono degli Dei

Perchè parliamo di Maca e dei supercibi

Nel nostro viaggio alla scoperta dei supercibi, dopo Bacche di Goji e Semi di Chia non poteva mancare la Maca, alimento originario del Perù dalla straordinarie proprietà nutrizionali. Con il termine “supercibi” ci riferiamo ad alimenti con proprietà nutrizionali interessanti e straordinarie e che proprio per questo sono consigliati anche da esperti di alimentazione naturale, nutrizionisti e naturopati, pur non essendo sempre prodotti del nostro territorio e neanche consumati in funzione della stagionalità.

Cos’è la Maca

La Maca si ottiene da una pianta perenne che cresce in Perù, sull’altopiano delle Ande Peruviane, ¬ ad una altitudine di oltre 3500 metri sul livello del mare. La pianta del Maca appartiene alla famiglia delle Brassicaceae (nome botanico è Lepidium Meyenii). Una curiosità che la dice lunga sulla ricchezza di questo alimento è che la pianta del Maca impoverisce il terreno dove viene coltivata al punto da non poterci coltivare altro per diversi anni. La parte più importante e preziosa del Maca impiegata nell’alimentazione è la radice, il tubero che cresce nel suolo, spesso anche chiamato Ginseng peruviano.

La storia

La storia di questa radice è molto antica e affascinante: le sue straordinarie virtù nutrizionali e medicamentose erano note già in età precolombiana agli Inca che la consideravano un dono degli dei, una carica di energia riservata a guerrieri e sacerdoti. Oltre al significato di energia vitale, salute, resistenza e forza per prestazioni elevate che gli Incas attribuivano alla Maca, un altro motivo di notorietà di questa pianta era relativo alle sue qualità afrodisiache e rinvigorenti in ambito sessuale.

Maca, super alimento prezioso: riequilibrante, energizzante, afrodisiaco