,

Perdita di memoria e demenza? Attento a questi prodotti!

loading...

Una sostanza contenuta in molti prodotti di uso quotidiano si accumula nel nostro corpo e in particolare nel cervello. Gli effetti cominceranno a mostrarsi soltanto dopo anni di esposizione , cominciando con perdite di memoria, demenza e, in alcuni casi, Alzheimer. In Europa i malati di Alzheimer sono oltre 6 milioni, cifra destinata a raddoppiare entro il 2050. In America sono 5 milioni di malati e ogni 67 secondi viene emessa una nuova diagnosi!

Questa sostanza è l’alluminio!

loading...

Il motivo per cui l’alluminio può avere effetti negativi sulla salute del cervello è che negli anni esso può raggiungere una quantità critica e finire per causare seri danni neuronali. Il nostro corpo è capace di espellere la maggior parte delle tossine ma, essendo esposti all’alluminio in maniera costante, ne immagazziniamo più di quanto il corpo riesce ad espellerne.

Fegato, ossa polmoni, tiroide e cervello sono i siti in cui si immagazzina l’alluminio nel nostro organismo.

DANNI NEL LUNGO TERMINE GRAVI E DONNE MAGGIORMENTE A RISCHIO

Generalmente l’alluminio non influirà sulla salute a breve termine, quindi è molto facile ignorare i potenziali danni.

Le persone a cui è stato diagnosticato l’Alzheimer hanno un livello più alto di alluminio accumulato nel cervello rispetto a chi non è affetto.

Le donne inoltre dovrebbero fare particolarmente attenzione poiché i 2/3 della popolazione affetta da Alzheimer è femminile e circa una donna su 6 intorno ai 60 anni soffrirà di una qualche sorta di demenza.

Una prova, anzi una conferma che il fenomeno è molto più grave di quello che si pensi viene dallo studio condotto dal Substance Abuse e Mental Health Services Administration che ha dimostrato che 50 milioni di cittadini americani hanno sofferto di problemi mentali nel 2010. Una cifra sconvolgente.

CIBI E PRODOTTI CHE SPESSO CONTENGONO ALLUMINIO

  • Latte in polvere per neonati
  • deodoranti e antitraspiranti
  • farmaci (aspirine, antiacidi,..) e vaccini
  • cibi in lattina e formaggio fuso
  • Additivi contenenti alluminio usati nei prodotti alimentari: E173, E520, E521, E523 E541, E544, E545, E546, E554, E555 E556, E559.
  • acqua di rubinetto

CIBI CHE RAFFORZANO LA MEMORIA

  • noci
  • cavolo riccio, broccoli, spinaci
  • avocado
  • arachidi
  • more

PRODOTTI CHE DISINTOSSICANO DALL’ALLUMINIO

Dovremmo cercare di mangiare in maniera sana, rimuovere le fonti di intossicazione ed esercitare il corpo e la mente, insomma prenderci cura di noi stessi. Solo in questo modo renderemo il nostro sistema immunitario capace di espellere le tossine che accumuliamo negli anni e che sono la causa principale di tutte le malattie.

Fonti scientifiche
http://www.alzheimer.ca
http://www.alz.org
http://www.webmd.com
http://www.alzheimer.it
http://www.ncbi.nlm.nih.gov

via Dionidream

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Mirra – Le proprietà medicinali di questo olio sacro

Mela Annurca campana: il rimedio naturale contro la calvizie scoperto dall’Università di Napoli