in

SINDROME DEL COLON IRRITABILE – ECCO QUALI SONO I SINTOMI, I RIMEDI NATURALI, I CIBI CONSIGLIATI E QUELLI DA EVITARE

La sindrome del colon irritabile (IBS) chiamata spesso colite o intestino irritabile, è un disturbo cronico dell’intestino (sia tenue che crasso) che colpisce il 15% della popolazione in Italia e il 20% in America e si presenta come un’alterazione della motilità intestinale, dolori intestinali e difficoltà digestive. Le donne che soffrono di colon irritabile (IBS) sono circa il doppio degli uomini e se non si lavora sulle cause può andare avanti anche per decenni. I farmaci comunemente prescritti non curano questa patologia, ma cercano di alleviarne i sintomi.

I sintomi sono spesso: dolore ai fianchi, stitichezza e addome sempre dolorante.

In più, anche le feci iniziano a cambiare, destando preoccupazione. Di solito, dopo l’evacuazione, i sintomi sono meno evidenti, ma ricompaiono molto presto.

Sintomi del colon irritabile

I segni e sintomi più comuni includono:

  • Dolore addominale
  • Colon spastico (contrazioni spastiche del colon)
  • Gonfiore
  • Gas intestinale
  • Diarrea
  • Stipsi
  • Sensazione di non evacuare completamente le feci

Ecco, allora, quali sono le cause di questa malattia.

Sappi che ci sono anche dei rimedi naturali e degli integratori alimentari che ti aiutano nei momenti di “crisi” dovuti alla malattia.

Cause

Le cause della malattia non sono chiare al 100%, ma ci sono una serie di fattori che aiutano a rendere più grave il problema. Per esempio, lo stress e un regime alimentare sbagliato aiutano a sviluppare problemi del genere all’intestino.

In più, la sedentarietà e la mancanza di fibre, accanto al mancato autocontrollo delle emozioni e allo stress fanno da miccia a una vera e propria bomba a orologeria.

Cos’è, nei fatti, la sindrome del colon irritabile?

Cos’è

Il colon irritabile non è altro che una colite molto grave, che colpisce l’intestino come se fosse una vera e propria infezione.

Ogni volta che l’intestino deve fare il suo lavoro nella digestione, il dolore è fortissimo. c’è chi soffre di stitichezza e chi di diarrea. Addirittura, nei casi più gravi, si ha la febbre e si trova sangue nelle feci.

Per questo, ai primi segni della malattia, bisogna correre dal medico. Così, eviterai che i sintomi diventino più gravi e otterrai un aiuto per risolvere il problema.

La malattia, infatti, tende a ripetersi e a creare un circolo vizioso difficile da risolvere.

Colon irritabile: sintomi e segni

Quando si parla dei sintomi del colon irritabile, si fa riferimento anche al fianco colpito.

Per quanto riguarda il colon irritabile sintomi fianco destro, come prima cosa si sentono dei brividi dopo mangiato. A questo punto, si sente dopo un po’ un dolore acuto al fianco destro.

I dolori si sentono da fermi, quando si dorme e quando si fa pratica sportiva. In questo caso, si dice di avere dolore al fegato, dato che si sente questa come zona più colpita.

In questo caso, il medico potrebbe disporre una TAC.

Nei sintomi del fianco sinistro, i dolori possono prendere muscoli, ossa e soprattutto l’anca, quindi bisogna stare molto attenti. Questi dolori possono colpire, anche in assenza di movimento, anche i bambini.

Cosa mangiare

Con il colon irritabile dieta e cibi da evitare diventano questioni fondamentali per stare bene in salute. I problemi all’intestino, in alcuni casi, possono dipendere dalla celiachia.

Infatti, se non si è a conoscenza dei propri problemi con il glutine, si rischia che il colon si irriti a furia di dover digerire questo tipo di sostanza. Una volta eliminati dalla dieta i cibi che la contengono, la situazione torna normale.

Si devono evitare anche caffè, spezie e cibi piccanti. Anche chi è intollerante al lattosio dovrà evitarlo. In più, ci sono quei cibi troppo zuccherati o gassati, che vanno contro l’organismo e possono essere tra le cause del colon irritabile.

Per combattere questo problema, l’alimentazione e la corretta attività fisica sono fondamentali. Sì, allora, allefibre e ai cibi freschi: frutta e verdura non dovrebbero mai mancare a tavola.

I cereali integrali e le tisane di camomilla arricchite con finocchio, anice e angelica sono l’ideale, soprattutto dopo i pasti.

Cibi da evitare:

  • Latticini
  • Glutine
  • Lievito
  • Uova
  • Mais
  • Arachidi
  • Zucchero
  • Farine raffinate
  • Alcolici
  • Bibite gassate
  • Caffè

Cibi consigliati:

Bisogna avere una dieta sana ricca di antiossidanti ed antinfiammatori come:

  • Zenzero
  • Curcuma
  • Cereali semi-integrali ed integrali
  • Verdure sia crude che cotte ma non in quantità eccessiva, troppe fibre possono irritare l’intestino
  • Cibi fermentati
  • Frutta solo lontano dai pasti e da sola
  • Pesce (evitare pesce spada e tonno)
  • Carni bianche biologiche e selvaggina
  • Aglio e cipolla cotti
  • Melograno, frutti di bosco, more, lamponi
  • Grassi sani (avocado, olio di cocco, olio di oliva)
  • Enzimi digestivi: questi possono essere assunti durante la dieta sana per contribuire a digerire ed assimilare il cibo mentre si guarisce l’intestino

Integratori

Gli integratori per sentire meno dolore sono in compresse e in gocce. Ci sono gli oli essenziali di ginepro e menta. Bastano poche gocce in un bicchiere d’acqua per sentirti subito meglio.

La gramigna è un’altra pianta utile da assumersi in gocce. Devi ricordare di assumerne 20 in acqua al mattino e 20 la sera. Se stai per metterti a tavola, usa l’escolzia.

Le gocce sono 20 e vanno prese mezz’ora prima di mettersi a tavola, sempre diluite in acqua. Infine, ci sono i fiori di Bach, da usare fuori pasto in 4 gocce, fino a un massimo di 4 volte al giorno. La cosa importante, qui, è usarle direttamente sulla lingua e non diluirle in acqua

Consigli

Con il colon irritabile non si scherza. Chiedi consiglio al medico e chiedi degli integratori naturali che ti aiutino, accanto alla terapia, a dire addio alla malattia!

via EvoluzioneCollettiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

MEGLIO DI QUALSIASI CURA: BASTA UN MUCCHIETTO DI PISTACCHI AL GIORNO. MA NESSUNO NE PARLA

CACHI: IL FRUTTO DI STAGIONE DALLE MOLTEPLICI PROPRIETÀ TERAPEUTICHE! SCOPRI QUALI SONO