Il ferro è un minerale essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo. Aiuta a trasportare l’ossigeno in tutto il corpo, permette l’eliminazione di anidride carbonica e supporta il sistema immunitario. Una carenza di ferro può essere molto dannosa per la nostra salute.

L’anemia da carenza di ferro si scatena quando il corpo non ha la quantità sufficiente di questo minerale. Il ferro è una parte importante dei globuli rossi, e una sua carenza può portare ad una lunga serie di sintomi.

Stanchezza cronica, vertigini, debolezza, mal di testa, pelle pallida sono solo alcuni dei sintomi della carenza di ferro. Al contrario, un sovraccarico di ferro può causare dolori articolari, perdita di peso, mancanza di energia, dolori addominali, stanchezza.

Oltre a consumare alimenti ricchi di ferro, si suggerisce di mangiare quelli che favoriscono l’assorbimento di questo minerale. Gli agrumi e gli altri alimenti ricchi di vitamina C permettono un assorbimento del ferro.

Cibi ricchi di ferro. Il fegato è senza dubbio uno dei più ricchi (18 mg ogni 100 grammi), poi le vongole (25mg), i fasolari (24mg), le cozze (7mg) e il caviale (11mg). La carne vaccina, di cavallo, coniglio o maiale ne contengono in media 3mg ogni 100 grammi. Le acciughe contengono 4mg di ferro, sardine e calamari 3mg e le alici 2.

Il tuorlo d’uovo contiene quasi 14 mg di ferro, mentre i cereali integrali sono un’altra fonte notevole. I legumi come lenticchia, ceci e fagioli contengono tra i 6 e gli 8 mg di ferro ogni 100 grammi, mentre spinaci e bietole ne contengono 2 e 3.

Frutta secca e semi come sesamo (9mg), semi di zucca (9mg), pistacchi (7mg), semi di girasole (6mg), mandorle e nocciole (4mg) e noci (3mg) sono un’altra fonte importante di ferro.

via RimedioNaturale